Venerdì, 12 Gennaio 2018 18:01

Buone notizie per i consumatori: con il Mifid 2 investimenti più trasparenti e sicuri. Scopri come approfittarne…

Vota questo articolo
(0 Voti)

Finalmente una buona notizia per i consumatori. A partire dal 3 gennaio sono finalmente entrati in vigore il
regolamento Priips e la direttiva europea Mifid 2: pacchetti di norme che obbligheranno Sim, Sgr e
banche ad una maggiore trasparenza nei confronti del cliente.

Le principali novità dei provvedimenti sono
tre:
1) Il consumatore potrà consultare il KID (Kei Information Document), ovvero di un prospetto
semplificato che riassume in poche pagine informazioni utili sugli investimenti che intendete fare:
costi, rischi, possibili esiti e soprattutto l’ammontare di tutte le commissioni previste (di entrata, di
uscita, di gestione, di performance ecc.).
2) I consulenti avranno l’obbligo di dichiararsi “indipendenti” o “non indipendenti” rispetto
all’investimento che propongono. Un modo semplice ed efficace per avere consapevolezza di
eventuali conflitti di interesse.
3) Consob, Banca d’Italia ed Esma (ovvero le autorità di vigilanza del nostro paese, a livello nazionale
ed europeo) avranno il potere di bloccare la vendita di strumenti finanziari ritenuti potenzialmente
pericolosi per chi investe. Una misura fondamentale, pensata per evitare il ripetersi di vicende
come quella delle banche venete.


Inutile dire che Codici accoglie con estremo piacere il provvedimento: speriamo vivamente che sia il primo
passo verso un rapporto più semplice tra consumatori e banche. Un rapporto che, purtroppo, ad oggi è
spesso e volentieri tutt’altro che limpido. A tal proposito ricordiamo che Codici è sempre a disposizione,
con avvocati di consolidata esperienza, di tutti coloro che riscontrano problemi con mutui, conti correnti,
tassi usura, sovra-indebitamento, carte clonate e quant’altro. Il nostro sportello legale si trova a Roma in
Via Giuseppe Belluzzo 1 ed è aperto tutti i giorni dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00. Per
informazioni è possibile contattare il numero telefonico 065571996, oppure inviare una mail all’indirizzo
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

codici-dacci-il-5