Acea non sa leggere il contatore ma minaccia il distacco a una donna incinta

Vota questo articolo
(0 Voti)
luce elettrica
Per una famiglia romana si tratta di un’Odissea che dura da oltre un anno. La società ha installato l’apparecchio ma invia ugualmente fatture dagli importi senza senso


Roma, 11 dicembre 2014 – Questa volta vittima dei disservizi di Acea Energia è una coppia romana, in attesa del loro primo figlio. Il gestore ha installato un nuovo contatore in casa nell’ottobre 2013. Da allora sono iniziate le peripezie.

Per prima cosa, alla famiglia arriva una bolletta da zero euro nel mese di dicembre con la motivazione che i precedenti consumi stimati risultavano superiori a quelli effettivi. Poi a febbraio, i consumatori ricevono un assegno di circa 1.400 euro per compensazione.

Fin qui sembrerebbe tutto a posto. Infatti contattata Acea conferma la regolarità della procedura.

A giugno però iniziano i guai: la coppia riceve la prima bolletta di circa 4.000 euro nonostante il consumo medio, attestato nei quattro anni di abitazione nella casa sia di circa 120 euro a bimestre.

A questo punto i due mandano una lettera di protesta ad Acea e ad ottobre si vedono recapitare una bolletta di circa 20 euro (con consumi elettrici pari a zero kwh).

I consumatori richiamano l’Acea per dire che il problema, evidentemente legato al contatore, persiste.

Come risposta viene detto loro che il loro reclamo è in lavorazione.

Peccato però che durante quest’ultima settimana, ricevono una raccomandata di messa in mora con la prevista sospensione della fornitura energia nel caso in cui non si provvedano a pagare i circa 4000 euro entro 20 giorni.

Quindi dobbiamo constatare che Acea Energia abbia iniziato ad avere atteggiamenti schizofrenici: da una parte fattura bollette da 20 euro per zero kwh, dall’altra addebita 4000 euro senza stima reale del consumo.

E' evidente che il sistema sia andato in tilt per colpa del nuovo contatore.

“L’azienda continua a essere impermeabile ai reclami della coppia – commentano Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale CODICI, e Luigi Gabriele, Responsabile Affari Istituzionali dell’Associazione –. Minaccia inoltre la sospensione del servizio se non verrà effettuato il pagamento. Tutto ciò a pochi giorni da Natale e un bimbo in arrivo. CODICI chiede ad Acea di rivedere immediatamente il caso e di gestire al meglio i contatori”.

“Se Acea Energia – concludono – staccherà la corrente alla famiglia CODICI presenterà una querela”.   

Il principio attivo di Comprare Kamagra è stato originariamente sviluppato come un medicamento per il trattamento dell'angina pectoris.

Letto 915 volte
codici-dacci-il-5