Energia e bollette, Codici: scandalo nello scandalo!

Vota questo articolo
(0 Voti)
Sapete chi paga  i costi delle truffe porta a porta e dei call center che non rispondono mai?
I consumatori nelle bollette!!!
  Che le bollette in Italia siano piene di voci che nulla c’entrano con la bolletta stessa lo sapevamo già e lo dicevamo da mesi.

Dai costi per l’energia a Ferrovie dello Stato, fino al “pizzo” che dobbiamo pagare per tenere accese alcune centrali termoelettriche ( specie quelle a carbone) anche se non ce ne sarebbe bisogno, ecc, ecc, la bolletta è davvero gonfiata di costi e voci che non ci dovrebbero riguardare… ma andiamo avanti.

Tra i mille rivoli delle voci confluenti in bolletta ci sono anche quelle relative alle componenti per la commercializzazione e vendita  -PCV- e la componente unitaria di vendita – RCV-. Ma cosa rappresentano queste voci???

Per renderlo comprensibile ai consumatori , proveremo ad esporlo in maniera priva di tecnicismi: per il primo il PCV, si tratta di un rimborso che gli utenti del Mercato Tutelato pagano attraverso la bolletta agli operatori del Mercato Libero affinchè tengano in piedi il regime di concorrenza attraverso pubblicità, contratti porta a porta, call center e tutta la serie di ambiguità ben note ai più.

L’RCV invece è la remunerazione ai gestori del Mercato Tutelato per tenere in piedi i servizi perlopiù di assistenza ai clienti (di nuovo call center ecc). Le cifre annue in bolletta stimate pro capite per il PCV €53 per l’RCV €42 di media! Un flusso di denaro abnorme che esce dalle tasche dei cittadini e dal primo gennaio 2016 aumenteranno garzi ad uno dei tanti provvedimenti anti consumatori dell’autorità per l’energia.

Il paradosso ovviamente è come al solito che il Sud è più penalizzato del Centro Nord sotto questo profilo, come mai? Perché queste componenti sono legate al tasso di morosità che purtroppo al Sud è più alto e quindi i consumatori pagano di più.

Luigi Gabriele Responsabile Affari Istituzionali di Codici dichiara: “insomma nonostante si dica regolato, il settore dell’energia e del gas è quello con il più alto tasso di truffe e disservizi, e nonostante questo l’autorità premia tutti i gestori alzando ulteriormente le componenti decisamente ingiustificate. Chiediamo un’interrogazione parlamentare; è mai possibile che i consumatori nonostante sia sbandierata la libera concorrenza debbano pagare costi per i call center che non funzionano mai e i costi per farsi fare le truffe porta a porta? Dopo il canone Rai in Bolletta, dopo la nuova tariffa premia ricchi, dopo il fatto che paghiamo per farci leggere i contatori e per avere i maxiconguagli, ci chiediamo se il problema non è proprio l’autorità di settore. Chi tutela?

Il principio attivo di Comprare Kamagra è stato originariamente sviluppato come un medicamento per il trattamento dell'angina pectoris.

Letto 2214 volte
codici-dacci-il-5