Si rifanno i consigli di quartiere? by, Pier Carlo Lava

Vota questo articolo
(0 Voti)
by, Pier Carlo Lava

Occorre ricordare che le Circoscrizioni (Consigli di Quartiere) erano state abolite per legge nel 2012 nei comuni al di sotto dei 250.000 abitanti, quindi l’obiettivo della politica alessandrina era quello di ricostituirli su base volontaria e con una nuova formulazione che ne consentisse nuovamente l’attuazione.

 

 

comitati-di-quartiere



Alessandria: Un problema quello dei Consigli di Quartiere, o per meglio dire di Ambito Territoriale, che è stato ampiamente dibattuto nel corso della precedente Consigliatura. 
Tre anni di apposite Commissioni nelle quali era stato messo a punto anche il regolamento, con la partecipazione di tutto il Consiglio Comunale, o quasi, salvo poi non approdare a nulla, con tempo e soldi dei cittadini sprecati per nulla.
Recentemente il Movimento “Fare! con Tosi”, aveva chiesto di riattivare le Circoscrizioni, affermando che se non fosse stata accolta la richiesta insieme alle altre forze politiche intenzionate a partecipare, ci sarebbe stata una raccolta di firme da presentare al Sindaco e al Prefetto.
Ora, secondo alcune indiscrezioni, a seguito di un articolo *** apparso anche su Il Piccolo, pare che finalmente qualcosa torni a muoversi, del resto se la politica locale vuole mantenere il contatto con la realtà, i cittadini e i problemi della città, l’unica soluzione è riproporli, per consentire a chi gli paga lo stipendio, cioè i cittadini, di partecipare alla gestione della res pubblica.


Sempre secondo le stesse indiscrezioni sarebbe previsto un primo incontro informale sul tema in data 11 novembre, presso la sede locale di Forza Italia, al quale dovrebbero partecipare gli esponenti di tutto l’arco politico alessandrino. 
Al momento non si conoscono ulteriori sviluppi e non sappiamo se l’incontro sarà confermato ma nel caso occorre rilevare che si tratterebbe di un fatto decisamente positivo, considerando la partecipazione di tutte le forze politiche.
Ovviamente da questo all’approvazione in Consiglio comunale ce ne passa ma comunque resta indubbiamente un primo passo importante per tentare di ridare voce ai Cittadini.
*** link post: http://piercarlolava.blogspot.it/2017/09/primo-atto-dei-nuovi-consigli.html