L’ho detto più di una volta, io sono un’amante di pizza e focaccia e non me la faccio mai mancare, ogni volta preparata in maniera diversa.

In tanti mi avete chiesto come si prepara il burro di semi di girasole.

Ultimamente mi sto davvero divertendo a preparare degli snack golosi, in tanti modi diversi ma sempre salutari e all’insegna della leggerezza.
Amo i legumi, li mangio quasi ogni giorno variando sempre sia la qualità che la maniera d cucinarli.

Mi piacciono molto anche semplicemente conditi con olio e serviti con riso o pasta, ma spesso mi invento qualche ricetta sfiziosa ma solo per mio divertimento personale.

I legumi non hanno bisogno di presentazioni scenografiche, sono belli e buoni naturalmente.

Ultimamente ho scoperto la soia gialla, nel senso che ho iniziato a comprare i fagioli di soia secchi, quindi li cuocio dopo averli tenuti in ammollo una notte.

So che non tutti amano la soia e molto sono intolleranti, ma sono legumi ricchi di proteine e lecitina e la lecitina della soia ha un effetto protettivo per le arterie, previene l’innalzamento del colesterolo e protegge dalle malattie cardiovascolari.

I fagioli di soia sono amici delle donne perché contengono anche sostanze particolari come i fitoestrogeni, che hanno la capacità di regolare e riequilibrare gli ormoni; ad esempio sono utili per abbassare gli estrogeni durante la sindrome premestruale e di aumentarli nel periodo della menopausa.

Inoltre la soia favorisce la crescita della massa muscolare a scapito del grasso, perciò aiuta a restare magri, ad avere più muscoli che grasso, naturalmente se si adottano uno stile di vita ed un’alimentazione sana.

Questa volta ho usato i fagioli di soia per preparare dei gustosi burger da cuocere in forno.

Ecco gli ingredienti preparare 6 burger:

INGREDIENTI:

* fagioli di soia cotti gr.250

* spinaci  gr. 450

* porro gr. 50

* carota 1 media

* sale q.b.

* semi di sesamo q.b.

* olio 2 cucchiai + q.b.

Prima di tutto dovete lasciare in ammollo la soia per tutta la notte, possibilmente con un cucchiaino di bicarbonato.

Sciacquate la soia e mettetela in una pentola capiente, coprite di abbondante acqua fredda, portate a bollore e cuocete per circa 2 ore o comunque fin quando i fagioli sono teneri.

20170926_130813-01.jpeg

Cuocete e insaporite gli spinaci (anche surgelati) in padella, con due cucchiai di olio, con il porro affettato e la carota tagliata a dadini o a julienne se preferite, salate leggermente.

Nel frattempo riducete la soia in crema, con un mixer o tritatutto.

20170926_131308-01.jpeg

Quando la verdura è tenera, aggiungetela alla soia, salate leggermente e mescolate bene per amalgamare gli ingredienti.

20170926_181854-01.jpeg

Rivestite la leccarda con carta da forno e con un coppa pasta formate i burger, e adagiateli sulla carta, potete formare i burger anche con le mani facendo prima una sfera e poi schiacciandola con il palmo della mano.

20170926_182903-01.jpeg

Spennellate la superficie dei burger con olio e distribuite sopra una manciata di semi di sesamo.

20170926_182917-01.jpeg

Cuocete in forno già caldo a 180° per una ventina di minuti.

Io li ho serviti con riso Basmati ai semi di girasole e lino, squisita cena.

20170926_192939-01.jpeg

20170926_193119-01.jpeg

20170926_192950-01.jpeg

20170926_193040-01.jpeg

20170926_193126-01.jpeg


Credo che tutti sappiano che aumentare il consumo di vegetali sia determinante per godere del benessere psico-fisico, del peso corporeo, della salute del sistema immunitario e anche dell’efficienza muscolare. Per vegetali, però, non si intende solo verdura, bensì tutto quello che ci regala la natura e quindi anche legumi, cereali integrali, semi e frutta secca.
La zucca è un ortaggio originario dell’America Centrale dove rappresentava un alimento “base” della dieta degli Indiani.