Morbillo, muore bambina non vaccinata

Tg economia

Tg economia 23 marzo 2015

In questo tg:

  • Ue, l'Italia contribuirà con i soldi di Cdp
  • Morbillo, muore una bambina non vaccinata
  • Rai Way, va avanti l'istruttoria dell'Antistrust
  • Cosmetici, la contraffazione fa perdere 5 mld 

Gli italiani sanno cos'è la class action?

Ogm, in ciascun paese una regolamentazione diversa

Rai way, va avanti l'istruttoria dell'Antitrust

Cosmetici, la contraffazione fa perdere 5 mld

Ue, l'Italia contribuirà con i soldi di Cdp

Rai way, a rischio la concorrenza

Liberalizzazioni, i dubbi dei consumatori

Aperte a Fonte Nuova due nuovi sedi CODICI POINT

elicottero 2

 

L’Associazione chiede sanzioni per il direttore Marchese. Annuncia inoltre un esposto alla Procura di Palermo e un accesso agli atti per individuare le responsabilità

 



Palermo, 17 febbraio 2015 – Solo qualche giorno fa una neonata a Catania e un bambino a Trapani sono morti per colpa di una catena di negligenze. Oggi la malasanità siciliana torna a far parlare di sé con un fatto avvenuto a gennaio, venuto alla luce solo ora. Da quanto si apprende dagli organi di stampa, l’attuale direttore del servizio 118 di Palermo, Gaetano Marchese, mentre era in Sardegna si è sentito male accusando un dolore al petto. I sanitari di Alghero, a questo punto,  gli diagnosticano un aneurisma e provvedono al trasferimento nel centro di cardiochirurgia di Sassari. Il paziente però avrebbe rifiutato il ricovero preferendo chiamare invece la centrale operativa di Palermo che lui stesso dirige per chiedere l'intervento di un elicottero e trasportarlo all’Ismett del capoluogo siciliano.

“E’ una storia che fa rabbrividire – commentano Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di CODICI e Manfredi Zammataro, Segretario CODICI Sicilia -  soprattutto per il messaggio che trasmette: chi conta, chi è a capo di un servizio così importante per la collettività, ha un accesso immediato ai soccorsi. Chi invece non ricopre un ruolo apicale deve aspettare, a volte pagando anche con la propria vita”.

“Da quanto emerso, sembrerebbe che Marchese abbia usato l’elisoccorso come se fosse stato un taxi – proseguono i due responsabili di CODICI – per questo chiediamo che il comportamento venga sanzionato”.

“Vogliamo inoltre vederci chiaro su questa vicenda e per tale ragione presenteremo un accesso agli atti al 118 per capire in quanti altri casi che riguardano comuni cittadini l'elisoccorso del 118 è intervenuto fuori Regione ed infine presenteremo un esposto alla procura di Palermo”.

 

Parmigiano, boom di contraffazioni nel mondo

Gioco d'azzardo, la nuova piaga sociale

Alla larga dalla contraffazione alimentare con "Mangia sano mangia made in"

Dalle Regioni

Lazio, castello di Vicoli:...

Calabria. SS106, la strada...

INDIGNIAMOCI, le vittime non...

I Video più visti

Alessandra, una vita distrutta

"Io la mia vita non me la...

Buona notte San Tino