Giugno 20, 2024

Auto nuove con motore a combustione interna entro il 2035

In occasione della quarta riunione dei Cite, il Comitato interministeriale per la Transizione ecologica, i ministri della Transizione ecologica Roberto Cingolani, delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile Enrico Giovannini e dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, sono state definite le tempistiche di sostituzione dei veicoli con motore a combustione interna, decidendo, in linea con la maggior parte dei paesi avanzati, che il phase out delle automobili nuove con motore a combustione interna dovrà avvenire entro il 2035, mentre per i furgoni e i veicoli da trasporto commerciale leggeri entro il 2040.

Prescrizione biennale, chiarimenti di Arera

Sono pervenute all'Autorità diverse segnalazioni da parte di alcuni venditori di energia (elettrica e di gas naturale), utenti del servizio di trasporto di energia elettrica e/o del servizio di distribuzione del gas naturale, che lamentano, a fronte di fatture ricevute per il servizio con riferimento a consumi per periodi superiori a due anni, il rifiuto, da parte delle imprese distributrici di riconoscere l'intervenuta prescrizione biennale ai sensi dell'articolo 1, comma 4, della legge 205/2017.

Codici: con la fiducia alla Camera sul Dl Fisco un nuovo schiaffo ai contribuenti

Come accaduto in Senato, il Governo ha posto la fiducia anche alla Camera sul Dl Fisco, con le votazioni in programma questo pomeriggio.

Codici: la Camera ponga rimedio all’emendamento sulla non impugnabilità dell’estratto di ruolo

Approvato in Senato, il Dl Fisco Lavoro si appresta ad approdare alla Camera ed è ai deputati che l’associazione Codici rivolge un appello affinché si intervenga su un emendamento dalle conseguenze estremamente gravi per i cittadini.

"Dalla tua parte"

Dal Green Pass alla protezione delle vittime di revenge porn; dal contrasto al telemarketing aggressivo alla tutela dei minori sui social media; dalla tutela dei dati dei lavoratori alla vigilanza sui rischi del riconoscimento facciale; dalle garanzie per i dati dei malati a quelle per le fasce più deboli.

Multa miliardaria dell'Antitrust per Amazon

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha irrogato una sanzione di oltre 1 miliardo di euro (1.128.596.156,33) alle società Amazon Europe Core S.à.r.l., Amazon Services Europe S.à r.l., Amazon EU S.à r.l., Amazon Italia Services S.r.l. e Amazon Italia Logistica S.r.l. per violazione dell’art. 102 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea. Amazon detiene una posizione di assoluta dominanza nel mercato italiano dei servizi di intermediazione su marketplace, che le ha consentito di favorire il proprio servizio di logistica, denominato Logistica di Amazon (Fulfillment by Amazon, c.d. “FBA”), presso i venditori attivi sulla piattaforma Amazon.it ai danni degli operatori concorrenti in tale mercato e di rafforzare la propria posizione dominante.

Argos perde al Tar, Codici esulta

Vittoria al Tar Lazio per l’associazione Codici, l’Antitrust e per tutti i consumatori coinvolti nella vicenda relativa alle proposte commerciali di fornitura di energia elettrica e gas sul mercato libero.

Con regolazione Arera tornano a ridursi numero e durata delle interruzioni per i consumatori

Nel 2020 sono di nuovo in calo la durata e il numero delle interruzioni senza preavviso, lunghe e brevi di elettricità.

Popolari