Le Sorprendenti conoscenze dei popoli antichi

Vota questo articolo
(0 Voti)

C'è vita nell'universo? Molti cercano le prove nello spazio, ma se le cercassimo nel nostro pianeta?

Sapere se si é soli nell'universo é un dubbio che l'uomo si pone da molto tempo. Fin dalla preistoria l'essere umano era affascinato da quello che vedeva nel cielo: stelle, comete, meteoriti erano eventi mistici di cui non si comprendeva la natura ed erano visti sia con stupore sia con paura. Con il progredire della civiltà questo interesse é rimasto ben ancorato alla curiosità dell'umanità. I sumeri ad esempio furono uno dei primi popoli nella storia ad utilizzare la scrittura e ad avere una conoscenza della spazio molti più sorprendente di quanto si possa credere; impararono a seguire il corso e la posizione delle stelle, individuarono le costellazioni, inventorono lo zodiaco e prevedevano le eclissi: niente male per un popolo così antico!

Un dettaglio che molti non sanno é che oltre alla sorprendente conoscenza matematica e astronomica posseduta da questo popolo, é l'esistenza di una tavoletta dove sono raffigurati i pianeti del sistema solare, di forma sferica, con al centro il Sole. Davvero impressionante se si considera che non erano dotati di alcun tipo di telescopio o strumento in grado di osservare così lontano. Anche gli egizi erano un popolo straordinario e anche loro come i sumeri avevano un'ottima conoscenza del cosmo; le piramidi di Giza sono esattamente allineate con la costellazione di Orione e molti scienziati e ricercatori si chiedono sia come é stato possibile un tale livello di precisione sia come sia stato possibile realizzare opere così megalitiche disponendo di pochissimi mezzi e strumenti. Secondo l'archeologia sono state costruite in circa trent'anni, tempistiche impensabili anche con i mezzi attuali secondo tantissimi ingegneri.

Anche il Sud America é ricco di tantissimi edifici giganteschi e impressionanti, alcuni dei quali ricordano le piramidi egizie. Ad esempio Tiahuanaco è un antico complesso architettonico ed archeologico della Bolivia, situato negli altopiani boliviani centrali; guardando i monumenti di Tiahuanaco, si rimane impressionati dalla perfezione e dalla maestosità di queste costruzioni monolitiche che da migliaia di anni resistono stoicamente al vento e al gelo. Intagli di una precisione chirurgica e blocchi pesanti tonnellate vanno a formare delle mura gigantesche. Come é stato possibile tutto ciò?

Molto probabilmente nell'arco della storia molte conoscenze sono andate perdute, ma tantissime altre persone al mondo la pensano diversamente. Secondo i teorici degli antichi astronauti tantissime mitologie antiche, reperti megalitici, iscrizioni sui muri, città a 10.000 metri sotto al mare non sarebbero altro che il risultato di un interferenza di popoli provenienti da un altro pianeta. Ipotesi interessante se si analizzano le centinaia di migliaia di coincidenze a conferma di questa teoria. I tempi sono cambiati e teorie simili possono essere un ottimo spunto di riflessione per considerare un punto di vista a cui non avevamo pensato.