La pratica commerciale è scorretta. L'ha stabilito l'Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato, l'ha sempre sostenuto l'Associazione Codici e oggi lo ribadisce il Tar del Lazio.

Pretestuoso ed antistorico. Così l'Associazione Codici giudica il parere dell'Agia, l'Autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza, sui disegni di legge in materia di affido condiviso, inviato alla Commissione Giustizia del Senato.

Truffa aggravata, estorsione, falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico e falsità in atto pubblico commessa dal pubblico ufficiale.

codici-dacci-il-5