Martedì, 30 Aprile 2019 13:35

730 precompilato, conto alla rovescia per l'invio

Vota questo articolo
(0 Voti)
A partire dal 2 maggio sarà possibile modificare e inviare direttamente via web il 730 precompilato.



Oltre ai dati già a disposizione, l'Agenzia delle Entrate ha già inserito nei modelli quelli inviati dagli enti esterni e dai datori di lavoro tramite le certificazioni uniche.

Quest'anno la dichiarazione è ancora più completa: alle informazioni presenti gli scorsi anni, infatti, si aggiungono le spese su parti comuni condominiali che danno diritto al bonus verde e le somme versate dal 1° gennaio 2018 per assicurazioni contro le calamità, stipulate per immobili a uso abitativo.

Sul canale YouTube dell'Agenzia è online un breve video di presentazione della precompilata, con le principali novità e le date da ricordare. È inoltre consultabile un sito internet dedicato, all'indirizzo https://infoprecompilata.agenziaentrate.gov.it, dove sono presenti tante informazioni utili: i passi da seguire fino all'invio e le risposte alle domande più frequenti. Infine, sono sempre disponibili i numeri dell'assistenza telefonica: 800.90.96.96 da telefono fisso, 0696668907 (da cellulare) e +39 0696668933 per chi chiama dall'estero, operativi dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 17, e il sabato dalle 9 alle 13 (con esclusione delle festività nazionali).

Pochi, semplici passi per visualizzare la propria precompilata. Per prima cosa, occorre essere in possesso delle credenziali di accesso. Le porte della dichiarazione si aprono tramite Spid, il sistema unico di accesso ai servizi online della pubblica amministrazione. Via libera, naturalmente, anche con le credenziali fornite dall'Agenzia delle Entrate per utilizzare i servizi telematici (Fisconline), ma vanno bene anche quelle rilasciate dall'Inps. Infine, è possibile accedere tramite Carta nazionale dei servizi (Cns). Una volta entrati nella propria area riservata sarà possibile controllare nel dettaglio tutti i dati e, dal 2 maggio, accettare la dichiarazione così com'è o integrarla/modificarla prima dell'invio. Per queste operazioni resta la possibilità di rivolgersi a un Caf o delegare un professionista.

Dal 10 maggio, invece, sarà possibile inviare il modello Redditi precompilato ed utilizzare la compilazione assistita per gli oneri detraibili e deducibili da indicare nel quadro E.

Per saperne di più, è possibile consultare il sito dell'Agenzia delle Entrate: clicca qui.

codici-dacci-il-5