Alle morti di parto e agli organi sani operati al posto di quelli malati siamo abituati, ma amara novità è quella che ha riguardato Valentina Di Roti di 31 anni, morta a Ostia dopo aver preso un antibiotico indicatole dal dentista per curare un ascesso

Pubblicato in Sanità
Domani inizierà il processo sulla malasanità a Reggio Calabria contro una presunta rete di coperture degli errori sanitari nei reparti di Ginecologia e Ostetricia degli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria. Il procedimento vedrà coinvolti 13 medici che devono rispondere delle accuse di: falso ideologico e materiale, di soppressione, distruzione e occultamento di atti veri nonché di interruzione della gravidanza senza consenso della donna.
Pubblicato in Sanità
Paziente colto da ischemia costretto a spostarsi a chilometri di distanza da Roma e aspettare 14 giorni per una risonanza.
Pubblicato in Sanità

Ci rivolgiamo agli On. Senatori e On. Deputati che stanno esaminando il Disegno di legge Sanità n. 2224 sull'errore medico e sulla responsabilità professionale di cui sono stati approvati ieri i primi 5 articoli

Pubblicato in Sanità

Ad appena 24 ore dal risarcimento imposto al Ministero della Salute dal Tribunale di Firenze per i familiari di una maestra di Pisa, deceduta a causa di una trasfusione di sangue infetto, a Cosenza venivano sequestrate ben sette sale operatorie dei reparti di chirurgia generale e ortopedia, perché i controlli hanno evidenziato rischi di contaminazione a causa delle scarse condizioni igieniche

Pubblicato in Sanità
Oramai i casi di malasanità che l’Associazione Codici riporta quotidianamente non si contano più tra negligenze, casi dovuti a presunti errori medici, strutture obsolete e carenti. Ma che poi non si riesca ad accertare la responsabilità medica di questi casi perché in Italia è passato il Ddl sanità, da Codici ribattezzato “Salvamedici”, ci risulta inaccettabile.

Pubblicato in Sanità

Un’altra bimba è morta dopo essere stata ricoverata e successivamente dimessa con la diagnosi di varicella.

Pubblicato in Sanità

L’Associazione Codici rimane sgomenta: le verifiche del Ministero attraverso la Commissione ispettiva sono unilaterali e senza alcun contraddittorio, è un’indebita pressione sui magistrati e la Lorenzin ancora una volta non smentisce la propria sudditanza alla classe medica

Pubblicato in Sanità

L’obiezione di coscienza nella Sanità italiana sta diventando allarmante, lo dicono i dati del Ministero e la cronaca

Pubblicato in Sanità

Di casi di malasanità in Italia oramai se ne verifica uno al giorno, di per sé questo ci scandalizza e preoccupa fortemente. Ma che poi non si riesca ad accertare la responsabilità medica di questi casi perché in Italia è passato il Ddl sanità, da Codici ribattezzato “Salvamedici”, ci risulta inaccettabile

Pubblicato in Sanità
codici-dacci-il-5