Giovedì, 13 Settembre 2018 11:59

I costi della malasanità italiana secondo il Report Mondiale 2018

Vota questo articolo
(0 Voti)
CODICI chiede di modificare la legge sulla responsabilità medica
I risultati emersi dal Report Mondiale 2018 sulla qualità dei servizi sanitari, realizzato dall’Organizzazione mondiale della Sanità ed elaborato dall’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo economico e dalla Banca Mondiale, fotografano la questione dei costi della malasanità dei vari Paesi.
 
In Italia, il Sistema Sanitario Nazionale spende circa 22,5 miliardi di euro per rimediare agli errori medici, una cifra considerevole, se proporzionata alla spesa sanitaria nazionale, valutata attorno ai 150 miliardi di euro (dati Istat 2016).
Di fronte a questa vera e propria emergenza l'Associazione CODICI, che si batte da anni per il diritto alla salute dei cittadini, sottolinea la necessità di rivedere e modificare la legge sulla responsabilità medica, in modo che possa costituire un vero e proprio baluardo contro questo tipo di incidenti, che coinvolgono la salute delle persone.
 
Per contenere questa spesa, la formula suggerita dal Report sarebbe quella di adottate misure, condivise a livello nazionale, incentrate sul potenziamento degli aspetti qualitativi: garantire che i sistemi sanitari dispongano di un’infrastruttura di informazioni e tecnologia in grado di misurare e rappresentare la qualità delle cure, sino ad arrivare all’acquistare, finanziare e commissionare in base al principio del valore.
Per riuscire ad ottenere in futuro una Sanità migliore, il Report Mondiale 2018 suggerisce di coinvolgere nella rete delle proposte non solo i sistemi sanitari e gli operatori sanitari, ma anche la cittadinanza ed i pazienti, invitandoli, per esempio, ad avere un ruolo più attivo nello studio di nuovi modelli di assistenza, al fine di soddisfare le esigenze della comunità locali.
 
“Come Associazione a tutela dei consumatori e dei cittadini siamo a favore di una Sanità che tenga conto dei bisogni e delle richieste della cittadinanza – afferma il Segretario Nazionale di CODICI Ivano Giacomelli – e riteniamo che la spesa per rimediare agli errori medici sia senza dubbio evitabile e debba essere trasformata presto in spesa per apportare notevoli miglioramenti al Servizio Sanitario Nazionale”.
 
CODICI, oltre ad assistere i cittadini con le varie campagne sulla sanità “Indignamoci”, “Riprendiamoci la salute”, “Piaghe da decubito”, ha aperto uno sportello dedicato alla malasanità dove gli utenti si potranno recare e presentare il loro caso. Pertanto i cittadini possono contattarci allo 06.5571996 o scriverci a segreteria.sportello@codici.
codici-dacci-il-5