Lunedì, 21 Agosto 2017 13:41

Le domande frequenti in tema di treni

Vota questo articolo
(0 Voti)
Qui sotto vi sottoponiamo le domande frequenti che ci rivolgono in tema di treni.


Il treno in cui viaggio è bloccato sui binari, che diritti ho?
Se il treno è bloccato sui binari, l’impresa ferroviaria deve organizzare un trasporto alternativo fino alla prima stazione ferroviaria o fino a un punto di partenza alternativo o alla destinazione finale del servizio, ove ciò sia materialmente possibile.

Mi sono trovato a partire, all’improvviso, di domenica: tabaccherie e biglietterie erano chiuse e le macchinette non erano funzionanti. Salito sul treno mi hanno sanzionato è giusto?
No. Il passeggero deve procurarsi un biglietto di viaggio e se impossibilitato ad acquistarlo in stazione è suffi ciente che a bordo segnali immediatamente la situazione per avere diritto ad acquistare il biglietto a bordo senza sovrapprezzo.

Viaggio spesso con aria condizionata non funzionante e bagni sporchi e/o inutilizzabili. Ho inviato un reclamo ma non mi hanno nemmeno risposto. Che posso fare?
Da Regolamento europeo, le imprese ferroviarie definiscono le norme di qualità del servizio e applicano un sistema di gestione della qualità, controllando le proprie prestazioni e redigendo ogni anno una relazione in merito che dev’essere pubblicata sul proprio sito e comunicata all’Agenzia ferroviaria europea. Il mancato rispetto degli standard di qualità deve essere segnalato all’impresa e può essere oggetto di sanzione da parte dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti (“ART”), cui occorre inviare una segnalazione a parte.

COME SEGNALARE I DISSERVIZI ALL’AUTORITÀ
Decorsi 30 giorni dalla presentazione di un reclamo, il passeggero insoddisfatto può presentare una segnalazione all’Autorità di Regolazione dei Trasporti (“ART”) utilizzando l’apposito “Modulo di reclamo” disponibile in italiano e inglese al link http://www.autoritatrasporti.it/tutela-diritti-dei-passeggeritrasporto-ferroviario. L’Autorità, infatti, vigila sulla corretta applicazione delle disposizioni del Regolamento (CE) e può procedere all’accertamento di eventuali inadempienze da parte delle imprese ferroviarie e sanzionarle in modo da scoraggiare i comportamenti scorretti.
codici-dacci-il-5