Venerdì, 06 Marzo 2020 14:23

Codici: pronti a segnalare nuovamente Msc all'Antitrust

Vota questo articolo
(0 Voti)
L'associazione Codici stigmatizza il comportamento della Msc in merito alle crociere negli Emirati Arabi. La compagnia sta variando gli itinerari senza informare in maniera adeguata i consumatori.

Diritto di recesso

“Per evitare di salpare con le navi vuote – afferma l'avvocato Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – Msc starebbe inviando la comunicazione della variazione dell'itinerario a ridosso della partenza, senza scrivere nulla sul diritto di recesso. Un comportamento grave, che siamo pronti a portare all'attenzione dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato”.

Rimborso integrale

“L'articolo 40 del Codice del Turismo – spiega l'avvocato Stefano Gallotta, Responsabile del settore Trasporti e Turismo di Codici – prevede che in caso di modifiche contrattuali sostanziali prima della partenza, i consumatori hanno diritto a recedere con il rimborso integrale delle somme versate. Abbiamo già segnalato Msc all'Antitrust – ricorda l'avvocato Gallotta – per le crociere a Cuba del giugno scorso, quando gli Stati Uniti ordinarono lo stop dei viaggi nell'isola, e siamo pronti a farlo nuovamente, perché i consumatori devono essere informati in maniera chiara e tempestiva, cosa che non sta avvenendo. Siamo stati contattati da decine di famiglie che non vogliono partire perché hanno paura dell'emergenza Coronavirus, sarebbero legittimate a non partire a causa della modifica dell'itinerario, ma non conoscono i loro diritti”.

Assistenza ai crocieristi

In soccorso dei consumatori arriva l'associazione Codici, pronta a fornire assistenza con i suoi esperti. Per informazioni e chiarimenti è possibile scrivere al numero WhatsApp 338.48.04.415, telefonare al numero 06.55.71.996 oppure scrivere un'email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
codici-dacci-il-5