Martedì, 21 Luglio 2020 08:29

Codici e Aeci: "Basta sciacallaggio ai danni dei viaggiatori"

Vota questo articolo
(0 Voti)

Dopo i rimborsi negati a chi ha acquistato un biglietto per un volo poi cancellato, ora si segnalano rincari scandalosi.

La campagna di Codici e Aeci

Quanto sta accadendo sui prezzi dei biglietti aerei sarebbe difficile da commentare, se non fosse che è solo l’ennesima dimostrazione dello sprezzante disinteresse delle compagnie aeree nei confronti dei viaggiatori. È il giudizio delle associazioni dei consumatori Codici ed Aeci, impegnate con la campagna “Voucher? No, grazie!” a fornire assistenza a chi si vede negare il diritto al rimborso, nonostante sia stato recentemente ribadito dall’Unione Europea.

Aumenti scandalosi sui voli da e per il Sud

“Mentre continua il silenzio assordante sui rimborsi dei voli cancellati a causa, ed in alcuni casi con la scusa, dell’emergenza Coronavirus – dichiarano Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici, ed Ivan Marinelli, Presidente di Aeci – adesso spuntano rincari scandalosi. Perché non si possono definire diversamente gli aumenti dei prezzi dei biglietti per i viaggi da e per il Sud. Proprio ora che in molti si apprestano a partire per trascorrere qualche giorno in famiglia, raggiungere ad esempio la Sicilia da Milano richiede cifre allucinanti. Oltre 400 euro con Alitalia, non meno di 200 euro con una low cost. Il tutto mentre un volo per Londra, con partenza sempre da Milano, si può trovare anche a 10 euro".

Il mistero delle "tariffe sociali"

Tutto questo è scandaloso ed inaccettabile. Riteniamo che il Governo debba intervenire, spiegando anche che fine abbiano fatto le tariffe sociali annunciate dal Ministero dei Trasporti, e pure le Autorità, perché non è più tollerabile che l’emergenza Coronavirus venga scaricata sui consumatori. Il silenzio sui rimborsi, l’imposizione dei voucher, ora anche i rincari: è arrivato il momento di dire basta, di riaffermare diritti troppo facilmente ignorati e calpestati”.

Il rimborso è un diritto

Codici e Aeci hanno avviato la campagna “Voucher? No, grazie!” per fornire assistenza ai consumatori ai quali viene negato il rimborso per un volo cancellato, così come per una vacanza o per eventi culturali, ludici e sportivi annullati. È possibile aderire compilando l’apposito modulo disponibile sui siti delle due associazioni (www.codici.org – www.euroconsumatori.eu) oppure richiedere informazioni ed assistenza scrivendo agli indirizzi di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
codici-dacci-il-5