Lunedì, 03 Agosto 2015 12:51

CODICI commenta la stretta sui tassisti abusivi alla stazione Termini

Vota questo articolo
(1 Vota)

Dopo il sequestro di 38 taxi abusivi, CODICI ribadisce la necessità di un mercato libero tutelato



Roma, 3 agosto 2015 – Ben 38 auto sequestrate, alcune delle quali non possedevano neanche l’assicurazione ed erano guidate da persone senza patente. Nonostante la mancanza di licenza e in alcuni casi di patente, diversi conducenti si spacciavano per regolari, effettuando così corse in tutta la Capitale.

Ciò che viene fuori da questa operazione condotta dal commissariato Viminale è una situazione preoccupante.

“Ribadiamo la necessità di un mercato libero tutelato, affinché situazioni come questa, pericolose per i tanti romani e turisti che usufruiscono del servizio, non si verifichino più” commenta Ivano Giacomelli Segretario Nazionale CODICI.

codici-dacci-il-5