Mentre me ne stavo al mare, ad abbronzar le chiappe chiare, l’Istat prendeva appunti. Passa il tempo, oggi stima un'evoluzione negativa del ciclo economico in atto da allora.

L'Fmi ha ribassato le stime di crescita per l’Italia, con incremento atteso del Pil allo 0,6% nel 2019. 

La globalizzazione del sistema economico ha reso smisurata la domanda di lavoro; l'automazione dei processi produttivi ne ha ridotto l'offerta.